Giappone tifone minaccia Fukushima

21 settembre 2011 08:410 commentiDi:

La società elettrica Tokio Electric Power (Tepco) ha predisposto equipaggiamenti di sicurezza e ha sospeso buona parte dei lavori in corso alla centrale nucleare incidentata di Fukushima, in previsione dell’arrivo del violento tifone “Roke” che dovrebbe  raggiungere la zona oggi, in serata. 

“Abbiamo intrapreso una serie di accorgimenti in previsione dell’arrivo di questo tifone”, ha precisato un dirigente di Tepco, Masashi Kato. 

In particolare gli operai hanno assicurato tutte quelle attrezzature suscettibili a crollare a causa della violenza dei venti, inoltre sono state prese misure cautelative per proteggere le gru che operano nel sito. “Stiamo adottando anche misure di sostegno nei luoghi presso i quali esistono rischi di accumulo d’acqua„, ha precisato lo stesso portavoce di Tepco, aggiungendo che “la sospensione dei lavori verrà decisa in funzione dell’evolversi della situazione„. 


Tepco, da diverse settimane, è in particolar modo impegnata nelle operazioni di copertura del reattore numero uno, la cui struttura esterna è in fase di rivestimento con un materiale speciale. 

Sul sito, situato a circa 220 chilometri a Nord-Est di Tokio, sarà inoltre rafforzata la pattuglia speciale di sicurezza, al fine di poter individuare immediatamente eventuali anomalie. 

A mezzogiorno, piogge torrenziali battevano già  sulla centrale di Fukushima, seriamente danneggiata dal sisma e seguente tsunami dell’11 marzo scorso, ma non esisteva ancora la condizione di tempesta, secondo Masashi Kato.  

Il tifone Roke, che si sposta da Sud-Est verso il Nord a circa  45 chilometri/orari, ed è accompagnato da venti impetuosi che soffiano quasi a 200 km/h, si sta avvicinando alla regione di Tokio, dove sarà raggiunta alle ore 16,30 (07,30 GMT), circa. 

Il tifone ha già provocato quattro morti nell’ovest e nel centro del paese, e ha già causato ingenti danni e l’evacuazione di migliaia di persone.

Articolo correlato: Giappone 400 mila persone evacuate per l’arrivo di un altro tifone

Ultimo aggiornamento 21 settembre  2011 ore 10,42






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta