Home / Ambiente / I fulmini secondo le loro mappe

I fulmini secondo le loro mappe

fulmini

 

La  Nasa  ha  recentemente  steso una nuova  mappa aggiornata dei   fulmini,   nella quale  si  può   evincere  la maggiore attività dei fulmini.

Da questa è scaturito quali sono le zone maggiormente colpite da queste saette, il Congo, la Florida e l’Himalaya raccolgono in ogni istante della giornata almeno 100 fulmini al secondo,  causati da un numero di temporali strabiliante, sono almeno 2000/sec  questi fenomeni che si abbattono in questi luoghi quotidianamente.

In Congo e nelle zone limitrofe si abbattono almeno 80  fulmini a  chilometro quadrato  e in  Florida  ne cadono almeno 40.

Dalla mappa si può osservare che sugli oceani il numero dei fulmini è nettamente inferiore. 

Anche      in  Italia       la  situazione  non è  prorio  allegra,    dalle  nostre  mappe   infatti   possiamo  notare che  il rischio è abbastanza notevole, ogni anno il nostro stato è colpito da un milione di fulmini.

Nelle zone ad alto rischio i fulmini rappresentano la prima causa di mortalità locale;  creano  inoltre  ingenti  danni  agli edifici, alle centrali elettriche e televisive, anche i satelliti e apparecchiature spaziali sono oggetto di guasti causati da questi fenomeni.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *