La principessa Xena contro la Shell. Abbordaggio in nave con Greenpeace

24 febbraio 2012 16:460 commenti

L’attrice Lucy Lawless, resa famosa dal personaggio della principessa Xena interpretato in un telefilm trasmesso da Mediaset qualche anno fa, ha deciso, questa volta senza la finzione delle telecamere, di scendere in guerra contro le trivellazioni della Shell, nota compagnia petrolifera.

La Lawless ha partecipato ad un’azione dimostrativa organizzata da Greenpeace in Nuova Zelanda. Obbiettivo la nave per trivellazioni Noble Discoverer, ancorata nel porto di Taranaki in attesa di partire per nuove operazioni nell’Artico.


Insieme a altri sei attivisti l’attrice è salita a bordo ed ha scalato la torre per le trivellazioni della nave alta ben 57 metri con scorte di cibo necessarie per molti giorni e il classico striscione ormai noto a chi segue le azioni del movimento ambientalista.

Tramite un telefono alimentato con energia solare, gli attivisti hanno comunicato che cercheranno di restare il piu possibile in cima alla torre, nonostante il forte vento. La Lawless, che è proprio di origine neozelandese, ha inoltre dichiarato di non essere preoccupata affatto per i conseguenti problemi con la legge, visto che la polizia ha gia dichiarato la protesta illegale. Ma con un cognome così, Lawless in inglese significa appunto “senza legge”, nessuno aveva dubbi su questo. Come ha aggiunto l’attrice, la sua prima preoccupazione è ambientale, riferendosi al futuro inquinato che aspetta i nostri figli. È la prima volta che l’attrice partecipa in prima persona ad un’azione del noto movimento ambientalista, anche se negli anno passati non ha mai fatto mancare il suo appoggio alla causa, tanto da essere stata nominata nel 2009, ambasciatrice di Greenpeace.






Tags:

Lascia una risposta