Mega-tempesta solare in arrivo sulla terra

8 marzo 2012 10:250 commenti

La più violenta eruzione solare degli ultimi 5 anni, una  intensa nube di particelle cariche, espulsa dal Sole, sta viaggiando verso la Terra alla velocità di 7,2 milioni di kilometri all’ora.

Iniziata lo scorso martedì l’eruzione farà sentire proprio oggi, nel primo pomeriggio, i suoi effetti devastanti per quanto riguarda le reti elettriche e le comunicazioni satellitari. Influenzerà proprio la distribuzione di elettricità sul globo, oltre che le comunicazioni satellitari, i sistemi GPS e la stessa Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Secondo Kunches, lo specialista in metereologia spaziale dell’Amministrazione Nazionale Oceanica ed Atmosferica degli Stati Uniti (Noaa), questa perturbazione geomagnetica è la più forte degli ultimi 5 anni, e si tratterà di un avvenimento scandito in tre tempi: i primi due riguardano le due eruzioni solari registrate nella notte tra il 6 e il 7 marzo, che hanno già raggiunto la Terra, ma non hanno provocato evidenti disguidi.


La terza fase invece è proprio  l’arrivo di questa nube di plasma che, nella giornata di oggi, potrebbe provocare non pochi disagi dovuti all’interferenza delle particelle cariche con il campo elettromagnetico terrestre, causando possibili problemi alle reti elettriche, ai satelliti, agli oleodotti e ai sistemi ad alta precisione Gps, ai topografi e ad alcune attività agricole.

Per i sistemi Gps utilizzati per funzioni meno sofisticate, come ad esempio quelli di navigazione utilizzati solitamente nelle automobili, non dovrebbero esserci invece problemi: questa è la teoria di un secondo esperto del Noaa, Doug Biesiecker.

Oltre ai possibili disagi previsti, la perturbazione darà però vita all’incredibile spettacolo dell’aurora boreale, visibile nell’emisfero settentrionale addirittura a latitudini medie.






Tags:

Lascia una risposta