Satellite Nasa scampato pericolo per l’Italia

24 settembre 2011 06:560 commentiDi:

Tutta l’Europa dovrebbe essere risparmiata. Il satellite americano di 6,3 tonnellate,  pronto ad impattarsi sulla Terra questo sabato mattina, ha cambiato la sua traiettoria, prendendo di mira una vasta zona che include l’Africa, l’Australia ed il Canada.

Fino agli ultimi dati di ieri sera gli occhi erano puntati verso l’Italia del Nord, poi l’ultimo aggiornamento del Comitato Operativo unito al Comitato tecnico scientifico della Protezione Civile  ha escluso la possibilità che uno o più frammenti del satellite UARS cadano sul territorio italiano.

La situazione di rischio è pertanto rientrata nell’ordinario e non è più necessario che la popolazione adotti le norme di autoprotezione.

Secondo le proiezioni dell’agenzia spaziale americana, 26 pezzi del satellite americano all’entrata nell’atmosfera, prevista per questa mattina, potrebbero resistere al rientro, prima di schiantarsi al suolo o in mare.

In base alle ultime stime della Nasa, l’entrata nell’atmosfera è prevista tra le ore 5 e le 9 (ora italiana).

“Durante questo periodo di tempo, il satellite attraverserà il Canada, l’Africa e l’Australia e altre vaste zone dell’Oceano Pacifico, Atlantico e Indiano. Il rischio per la sicurezza pubblica è minimo”, secondo l’agenzia spaziale americana.

Ultimo aggiornamento 24 settembre 2011 ore 8,55

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta