Home / Animali / Creature del mare sfuggono a marea nera

Creature del mare sfuggono a marea nera

delfini vicino alla spiaggiaSorprendentemente, i delfini e gli squali vengono avvistati in acque poco profonde a pochi chilometri dalla costa della Florida.

Triglie, razze, granchi e piccoli pesci, si riuniscono a  migliaia sotto i pontili in Alabama. 

Gli uccelli totalmente ricoperti di greggio strisciano verso le profondità delle paludi, mai vista una cosa simile. 

Gli scienziati marini stanno analizzando gli effetti disastrosi del flagello causato dalla BP,   classificando il fenomeno molto inquietante. 

Pesci e altri animali selvatici tentano di fuggire dal petrolio che fuoriesce nel Golfo e le operazioni di pulizia delle acque sono state intensificate lungo le coste. 

Ma questo non è un segno di speranza, come potrebbe sembrare, dicono gli esperti. 

La presenza degli animali in un’area vicinissima alla terra, sta a  significare che il loro habitat abituale è gravemente inquinato, inoltre  l’affollamento di queste specie, raggruppati in piccoli spazi, porterebbe ad una mancanza di ossigeno, quindi alla più devastante moria di pesci, oppure, nella migliore delle ipotesi,  gli animali potrebbero essere facilmente catturati in massa, dai predatori.

Loading...