Teheran dichiara guerra ai topi

rattoL’amministrazione comunale di Teheran ha predisposto una grande operazione per tentare di controllare la densità della popolazione di topi,  in costante crescita  negli ultimi anni nella capitale iraniana. Lo ha comunicato il  quotidiano di stato “Iran Daily”.

Malgrado gli infiniti sforzi profusi dal comune, che ogni anno spende circa 10 milioni di dollari per riuscire a sterminare un milione di ratti, i roditori prosperano nella città di Teheran, sempre di più. 

Appartenenti alla specie “ratto norvegese”, mediamente più grossi del 25%,  rispetto ai loro omologhi che vivono nella maggior parte delle grandi metropoli, a volte possono raggiungere le dimensioni di un gatto. 

Secondo l’Iran Daily, i topi sarebbero circa sei volte più numerosi dei cittadini residenti nella capitale. 

Gli abitanti dell’agglomerato urbano di Teheran arrivano a circa 14 milioni; ad illustrare il problema, è stata una vignetta pubblicata di recente da un giornale, che raffigura un grande topo nella città, sotto la quale, una scritta “siete voi abitanti che dovete abbandonare la città di Teheran noi ratti siamo più numerosi”. 

Il consiglio comunale ha lanciato una nuova campagna nel mese di aprile su ampia scala, basata su alcuni studi scientifici di durata triennale, che tenterà di controllare il moltiplicarsi della popolazione dei grandi roditori  a Teheran, entro la fine del prossimo anno.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *