Aforismi abitazione

3 dicembre 2012 07:430 commenti

Mai rientrare a casa all’improvviso: se vostra moglie non è sola, l’annoiereste; se è da sola, vi annoiereste voi.

Paul Léautaud, Passatempi, 1928

 

Un uomo percorre il mondo intero in cerca di ciò che gli serve e torna a casa per trovarlo.

George Augustus Moore, Il torrente Kerith, 1916

 

Non avere nella tua casa nulla che tu non sappia utile, o che non creda bello.

William Morris, La bellezza della vita, 1880

 

Stare in casa significa poter assaporare il piacere di sapere che fuori c’è un paesaggio meraviglioso e, quando vuoi, apri la porta o la finestra e lo guardi. Deve esserci lo sforzo del gesto. Il desiderio va centellinato, perché sia più profondo.

Roberto Peregalli, I luoghi e la polvere, 2010

 

La casa è l’uomo, tel le logis, tel le maître; ovvero “dimmi come abiti e ti dirò chi sei”.

Mario Praz, La filosofia dell’arredamento, 1945

 

Casa. Quattro cose fanno tornar spesso l’uomo a casa: l’amor verso la moglie, l’amenità della casa, il mancar di compagni, e l’aversità del tempo.

Orazio Rinaldi, Dottrina delle virtù e fuga de’ vizii, 1585

 

In ogni paese c’è una orrenda casa moderna. L’ha progettata un geometra, figlio del sindaco.

Dino Risi, Vorrei una ragazza, 2001

 

Questa è la vera natura della casa: il luogo della pace; il rifugio non soltanto da ogni torto, ma anche da ogni paura, dubbio e discordia.

John Ruskin, Sesamo e gigli, 1865

 

Tapparsi periodicamente in casa è un’ottima soluzione quando, a causa dell’inconveniente di essere ancora vivi, si è impossibilitati a usufruire della benefica tranquillità di una tomba.

Giovanni Soriano, Finché c’è vita non c’è speranza, 2010

 

Una casa non deve mai essere su una collina o su qualsiasi altra cosa. Deve essere della collina, appartenerle, in modo tale che collina e casa possano vivere insieme, ciascuna delle due più felice per merito dell’altra.

Tags:

Lascia una risposta