Aforismi aggressività

3 dicembre 2012 11:410 commenti

Nessuno è di fronte alle donne più arrogante, aggressivo e sdegnoso dell’uomo malsicuro della propria virilità.

Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

 

La guerra consente di liberare, legittimamente, l’aggressività naturale, e vitale, che è in ciascuno di noi. È evasione dal frustrante tran tran quotidiano, dalla noia, dal senso di inutilità e di vuoto che, soprattutto nelle società opulente, ci prende alla gola.

Massimo Fini, Elogio della guerra, 1999

 

I bambini sono repressi in ogni momento di veglia. L’infanzia è un inferno. Il risultato è quella piccola persona insicura e quindi aggressiva/difensiva, spesso detestabile che chiamiamo bambino.

Shulamith Firestone, La dialettica dei sessi, 1970

 

È rimarchevole il fatto che l’uomo, quanto più limita la propria aggressività verso l’esterno, tanto più diventa rigoroso, ossia aggressivo, nel proprio ideale dell’Io.

Sigmund Freud, L’Io e l’Es, 1922

 

L’assenza di paura non significa arroganza o aggressività. Quest’ultima è in sé stessa un segno di paura. L’assenza di paura presuppone la calma e la pace dell’anima.

Mohandas Gandhi, su Harijan, 1933/1948

 

Nessuna opera che non abbia un carattere aggressivo può essere un capolavoro.

Filippo Tommaso Marinetti, Manifesto del Futurismo, 1909

 

La letteratura esaltò fino ad oggi l’immobilità pensosa, l’estasi e il sonno. Noi vogliamo esaltare il movimento aggressivo, l’insonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale, lo schiaffo ed il pugno.

Filippo Tommaso Marinetti, Manifesto del Futurismo, 1909

 

L’automobile è divenuta il carapace, il guscio protettivo ed aggressivo, dell’uomo urbano e suburbano.

Marshall McLuhan, Gli strumenti del comunicare, 1964

Tags:

Lascia una risposta