Aforismi agricoltura

1 dicembre 2012 12:030 commenti

Quando considero che non c’è al mondo un’attività più antica dell’agricoltura e nello stesso tempo indispensabile perché ci fornisce da mangiare e da vestire, mi stupisco che oggigiorno gli uomini l’apprezzino tanto poco. Eppure questo è un lavoro che permette di stare lontani dalle ambizioni e dalla cupidigia e di evitare le tentazioni, perché non c’è diletto maggiore di quello di occuparsi attentamente alla cura quotidiana dei propri giardini, degli orti, dei broli e dei campi.

Giacomo Agostinetti, Cento e dieci ricordi che formano il buon fattor di villa, 1679

 

L’agricoltura è l’arte di sapere aspettare.
Riccardo BacchelliIl diavolo al Pontelungo, 1927

 

L’alimentazione europea può diventare sicura e salubre solo grazie a un’agricoltura non contaminata, riconoscendo alla natura le sue autonome capacità produttive – messe in ombra da un distruttivo titanismo tecnologico – e bandendo progressivamente, ma rapidamente, i veleni chimici dalle campagne.
Piero BevilacquaLa mucca è savia, 2002

 

Dall’agricoltura consegue il profitto più onesto, più stabile, meno sospetto: chi è occupato in quell’attività non nutre pensieri malevoli.
Marco Porcio CatoneDe agri cultura, 160 a.e.c.

 

Solo l’arte dell’agricoltura, che senza dubbio è vicinissima alla sapienza e, per così dire, sua consanguinea, non ha né discepoli né maestri.
Lucio Giunio Moderato ColumellaDe re rustica, I sec.

 

Possiamo parlare come vogliamo di gigli e leoni rampanti, e spargere aquile in campi d’oro e d’argento; ma se l’araldica fosse guidata dalla ragione, un aratro in un campo da coltivare sarebbe lo stemma più nobile e antico.

Abraham CowleySull’agricoltura, 1650

 

Il primo uomo fu un agricoltore, e ogni nobiltà storica riposa sull’agricoltura.

Ralph Waldo EmersonSocietà e solitudine, 1870

 

In agricoltura si dovrebbe fare un uso assai più limitato di prodotti chimici ed entrare quanto più possibile in armonia con i processi naturali. Nell’immediato forse questo farebbe calare i profitti, ma nel lungo periodo sarebbe benefico.

Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

 

Chi coltiva la sua terra si sazia di pane, chi insegue chimere è privo di senno.

Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V secolo a.e.c.

 

Cento fiorini in commercio danno pane e carne, e cento fiorini nell’agricoltura appena erbaggi e sale.

Proverbio

Tags:

Lascia una risposta