Aforismi antipatia

15 dicembre 2012 20:120 commenti

L’avversione si accresce di tutti gli sforzi che si fanno per vincerla.

Conte di Belvèze, Pensieri, massime e riflessioni, 1876

 

Antipatia. Sentimento ispirato dall’amico di un amico.

Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

 

Le mie più care amicizie son cominciate con l’antipatia; i miei sublimi amori son finiti con l’antipatia.

Anselmo Bucci, Il pittore volante, 1930

 

Le antipatie violente sono sempre sospette, e tradiscono una segreta affinità.

William Hazlitt, Discorsi a tavola, 1821/22

 

Gli avari sono dei contemporanei antipatici, ma dei graditissimi antenati.

Victor de Kowa

 

Ci sono persone antipatiche malgrado i loro meriti e altre simpatiche malgrado i loro difetti.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Le nostre esperienze ci seguono; le nostre antipatie ci precedono.

Leo Longanesi, La sua signora, 1957

 

Non stupisce che si provi tanta antipatia per le persone che hanno troppa considerazione di sé: non c’è grande differenza tra lo stimare molto sé stessi e il disprezzare molto gli altri.

Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55 (postumo 1899-01)

 

L’amicizia fra uomo e donna è possibilissima. Ma perché si mantenga e non degeneri, occorre che ci sia alla base una leggera antipatia fisica.

Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

 

Di solito si detesta chi ci assomiglia, e i nostri stessi difetti visti dal di fuori ci esasperano.

Marcel Proust, La prigioniera, 1923 (postumo)

 

L’antipatia è come un’amicizia a rovescio.

Marguerite Yourcenar, Archivi del nord, 1977

Tags:

Lascia una risposta