Aforismi avidità

16 dicembre 2012 20:220 commenti

Mai l’occhio dell’avido dirà, così come non lo dicono il mare e l’inferno: mi basta.

Mateo Alemán, Vita del picaro Guzmán de Alfarache, 1599/1604

 

Chiamano benessere gli inferni autostradali, gli squallidi ipermercati, le solitudini urbane, le avidità forsennate…

Carlo Dante, Aforismi, 2007

 

Ciò che chiamiamo disperazione spesso non è altro che la dolorosa avidità d’una speranza non esaudita.

George Eliot, Middlemarch, 1874

 

L’avidità è un pozzo senza fondo, che esaurisce la persona nello sforzo incessante di soddisfare il bisogno senza mai raggiungere la soddisfazione.

Erich Fromm, Fuga dalla libertà, 1941

 

L’avidità non ama che il denaro, cosa non certo tipica dei saggi; questa forma di avidità è simile ad un veleno mortale; illanguidisce il corpo e l’animo dell’uomo; è sempre inesauribile e insaziabile, né l’abbondanza, né la penuria di mezzi riescono a placarla.

Gaio Sallustio Crispo, La congiura di Catilina, 43/40 a.e.c.

 

I più sono traditi dall’avidità propria piuttosto che dalla malizia altrui. Questa s’è servita di quella.

Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

 

Tags:

Lascia una risposta