Aforismi Bibbia

17 dicembre 2012 20:520 commenti

Nessun vero tiranno conosciuto della storia è mai stato responsabile di un solo centesimo dei delitti, dei massacri, e di tante atrocità attribuite al Dio della Bibbia.

Steve Allen, Sulla religione della Bibbia e sulla moralità, 1990

 

La Bibbia che noi conosciamo contiene elementi che sono scientificamente sbagliati, oppure anche moralmente ripugnanti. Nessuna prospettiva “al di sopra delle righe” può convincere che tali passaggi sono il prodotto di una Saggezza Divina.

Bernard Bamberger, La storia del giudaismo, 1971

 

Nella Bibbia l’autore del libro è anche l’autore dei lettori.

Roberto Benigni

 

Scrittura. I testi sacri della nostra santa religione, da non confondersi con quelli falsi e profani su cui si basano tutte le altre fedi.

Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

 

La Bibbia può essere la verità, ma non è tutta la verità e nient’altro che la verità.

Samuel Butler, Taccuini, 1912 (postumo)

 

Il rispetto dei cattolici per la Bibbia è enorme e si manifesta soprattutto nel tenersene a rispettosa distanza.

Paul Claudel, Memorie improvvisate, 1954

 

Il Dio dell’Antico Testamento è forse il personaggio più sgradevole di tutta la letteratura.

Richard Dawkins, L’illusione di Dio, 2006

 

L’Apocalisse è la più alta ciarlatanata fatta per imbrogliare la gente minchiona. È l’impotenza che assume il far misterioso per farsi creder potenza.

Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

 

Purtroppo, con le citazioni della Bibbia in bocca agli uomini di governo, finora non si sono fatte esperienze liete.

Hermann Hesse, Guerra e pace, 1946

 

Quando arrivarono i missionari, gli africani avevano la terra e i missionari avevano la Bibbia. Ci insegnarono a pregare a occhi chiusi. Quando li aprimmo, loro avevano la terra e noi la Bibbia.

Jomo Kenyatta

 

Se tutto fosse rimasto come alcuni secoli fa, credo che il papa sarebbe stato divinizzato, mentre i suoi escrementi sarebbero stati pesati e venduti a carati. E si sarebbe anche fatto iniziare la Bibbia così: “All’inizio il papa creò il cielo e la terra”.

Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

 

L’Antico Testamento poggiava sulla parentela di sangue; il Nuovo sulla parentela di fede. La “coesistenza” è tutta qui.

Leo Longanesi, La sua signora, 1957

 

C’è voluto uno sforzo di millenni per fare di quel gran libro il fondamento della nostra morale. Ma quanto sarebbe stato meglio leggerlo laicamente, come leggiamo le altrettanto sanguinose storie degli Atridi o dei tebani in Grecia, o di Romolo e Remo e di tutti gli altri in Roma!

Mario Alighiero Manacorda, Lettura laica della bibbia, 1989

 

Tags:

Lascia una risposta