Aforismi bomba

17 dicembre 2012 20:480 commenti

Bomba atomica. Invenzione che rende superflue tutte le altre invenzioni.

Anonimo

 

Le due più grandi invenzioni dell’uomo sono il letto e la bomba atomica: il primo ti tiene lontano dalle noie, la seconda le elimina.

Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972

 

Duemila anni di cristianità e che abbiamo ottenuto? poliziotti che cercano di tener insieme una merda che va putrefazione, e che altro? guerre a non finire, bombardamenti, grassatori per le strade, rapine, gente accoltellata, tanti pazzi che ne hai perduto il tonto, non ci fai più caso lasci che vadano in scorribanda per le strade, in divisa poliziotti oppure no.

Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972

 

Ecco come il mondo finì, non con una bomba atomica, ma con merda merda merda.

Charles Bukowski, A sud di nessun nord, 1973

 

La noia della domenica pomeriggio, che spinse De Quincey a bere laudano, generò anche il surrealismo: ore propizie per fabbricare bombe.

Cyril Connolly, La tomba inquieta, 1944

 

Da quando è stata approntata la prima bomba atomica nessun tentativo è stato fatto per rendere il mondo più sicuro dalla guerra, mentre molto è stato fatto per aumentare la capacità distruttrice della guerra stessa.

Albert Einstein (Fonte sconosciuta)

 

L’uomo ha inventato la bomba atomica, ma non esiste topo al mondo che inventerebbe la trappola per topi.

Albert Einstein (Fonte sconosciuta)

 

Bomba. Il confetto dei conquistatori — e il punto fermo delle discussioni politiche.

Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell’omo salvatico, 1923

 

Se le donne fossero al potere le cose andrebbero meglio. Una donna non lancerebbe mai una bomba atomica… Perché? Perché fa disordine!

Luciana Littizzetto, a Che tempo che fa, 2006

 

Per cento anni e più il mondo, il nostro mondo, è stato in agonia. E non un uomo, in questi ultimi cento anni, è stato abbastanza pazzo per mettere una bomba nel buco del culo del creato e di farlo saltare in aria.

Henry Miller, Tropico del Cancro, 1934

 

Bisogna stare attenti agli ingegneri. Cominciano con le macchine da cucire e finiscono con la bomba atomica.

Marcel Pagnol, Critica dei critici, 1949

 

Trovo strano si possa pensare che una divinità onnipotente, onnisciente e benevola abbia preparato il mondo, da nebulose senza vita, in tanti milioni di anni, per poi ritenersi soddisfatta dall’apparizione finale di Hitler, Stalin e dalla bomba H.

Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1957

 

Il mondo non verrà distrutto da una bomba atomica, come dicono i giornali, ma da una risata, da un eccesso di banalità che trasformerà la realtà in una barzelletta di pessimo gusto.

Carlos Ruiz Zafón, L’ombra del vento, 2001

Tags:

Lascia una risposta