Aforismi brillantezza

11 dicembre 2012 20:390 commenti

L’invidia del cretino per l’uomo brillante trova sempre qualche consolazione nell’idea che l’uomo brillante farà una brutta fine.

Max Beerbohm, Zuleika Dobson, 1911

 

Due modi di brillare: riflettere la luce o riprodurla.

Paul Claudel, Diario, 1904/55, (postumo, 1968/69)

 

La differenza tra i falsi ricordi e quelli veri è la stessa che per i gioielli: sono sempre quelli falsi che sembrano i più reali, i più brillanti.

Salvador Dalì

 

Il Genio è come il diamante: brilla nell’ombra.

Xavier Forneret, Senza titolo, 1838

 

Brillante. È portato in dito o viene appeso agli orecchi, o altrove, da tutti quei miserabili ricchi (uomini e donne) che non hanno nulla in se stessi da far brillare.

Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell’omo salvatico, 1923

 

La luce che brilla il doppio dura la metà.

Jimi Hendrix

 

Un brillante oratore sa scrivere meglio di quanto un brillante scrittore sappia parlare, a meno che lo scrittore s’eserciti costantemente nell’oratoria.

Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

 

La fortuna fa brillare le nostre virtù e i nostri vizi, come la luce fa brillare gli oggetti.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

I segni esteriori, quelli visibili, tangibili, della fortuna e dell’ascesa si manifestano soltanto quando in realtà è cominciata la parabola discendente. Quei segni esteriori hanno bisogno di tempo per arrivare a noi, come la luce di una delle stelle lassù, di cui non sappiamo se sia in procinto di spegnersi o se sia già spenta quando brilla più chiara.

Thomas Mann, I Buddenbrook, 1901

 

L’umiltà è un modo pusillanime di brillare un poco.

Multatuli, Idee, 1862/77

 

Nessuna idea brillante riesce ad entrare in circolazione se non aggregando a sé degli elementi di stupidità.

Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine, 1982 (postumo)

 

Le religioni sono come le lucciole: per brillare hanno bisogno del buio.

Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Tags:

Lascia una risposta