Altroconsumo segnala Trenitalia all’Antitrust

4 aprile 2012 09:170 commenti

Trenitalia nella bufera. È l’associazione Altroconsumo a muovere le accuse segnalando Trenitalia all’Antitrust con l’accusa di “pubblicità ingannevole”.

A finire nel mirino è una promozione offerta dalle ferrovie italiane: un’offerta senza dubbio molto vantaggiosa e allettante riassunta nello slogan “viaggia in tutta Italia a partire da nove euro”. Sarà vero?

Altroconsumo ha voluto provare a prenotare, direttamente dal sito di Trenitalia, gli agognati biglietti al costo di 9 euro per la tratta Roma-Milano, Milano-Roma. Come previsto, l’impresa si è rivelata alquanto ardua, se non impossibile. Altroconsumo ha provato a prenotare i biglietti fra venerdì 30 e sabato 1 aprile, concentrandosi su un offerta molto ampia che va dal 1 aprile al 9 giugno. Il risultato ha messo in evidenza le magagne dell’offerta: su 5275 treni rilevati nel periodo citato, solo 31 potevano essere le tratte acquistate a 9 euro.


Tra l’altro, i viaggi, solo su Intercity, erano tutti concentrati nella settimana che va dal 22 aprile al 28 aprile e si trattava solo Intercity. È a questo punto che Altroconsumo ha deciso di inviare una segnalazione all’Antitrust per pubblicità ingannevole. L’offerta promozionale è ingannevole, i posti quasi del tutto introvabili. Dal canto suo Trenitalia si difende e rende noto che il numero dei biglietti a disposizione, varia a seconda del giorno e del treno. Anche le disponibilità tendono a variare di conseguenza e la società ribadisce che “la possibilità di acquistare i biglietti a nove euro non è affatto aleatoria”. A questo punto la questione passa nella mani dell’Antitrust.






Tags:

Lascia una risposta