Amanda Knox capitalizza la sua celebrità

5 ottobre 2011 08:330 commenti

Subito dopo il suo scagionamento dall’accusa dell’omicidio di Meredith Kercher, Amanda Knox è attesa nel suo paese natale, Seattle, come un’eroina di altri tempi, alla quale sono stati promessi contratti astronomici.

Amanda è libera di fare fortuna„, era il titolo di un articolo pubblicato, ieri, dal quotidiano Daily Mail di Londra, dopo il verdetto di assoluzione che ha permesso alla giovane americana Amanda e al suo ex fidanzato Raffaele Sollecito di riacquistare la libertà dopo 1.448 giorni di reclusione. 

Subito dopo la sua scarcerazione, Amanda è ripartita ieri mattina con un volo di linea diretto a  Londra, e da qua trasferirsi immediatamente per Seattle, la sua città natale. 

Ancora provata dalla tensione di questi ultimi giorni, che le ha fatto perdere il sorriso con quale aveva guadagnato il soprannome “di faccia  d’angelo„, Amanda è salita su un aereo, che forse l’ha riportata via per sempre dall’Italia, scortata da una massiccia forza di polizia. 

In una lettera inviata prima della sua partenza, ha ringraziato tutti gli italiani che l’hanno sostenuta nel corso di questi quattro anni “di detenzione ingiusta„ e che l’hanno “sempre giudicata  innocente„ di quel terribile delitto dove ha trovato la morte la sua coinquilina britannica Meredith Kercher di 21 anni. 

Rivolgendosi ai suoi avvocati ha ripetuto “Vi sono grata per aver posto fine ad un incubo insistente, non sono perversa o una mangiatrice di uomini, come Sharon Stone in Basic Instinct. Ho sopportato l’insopportabile. Ho sofferto tanto e non sono cinica, ma molto sensibile. Voglio riconquistare la mia gioia di vivere.„

Ora, negli Stati Uniti, una nuova vita attende questa “eroina„ liberata dagli artigli della giustizia italiana. 

Contratti di interviste esclusive ad un milione di dollari sarebbero, infatti, già stati firmati dai suoi genitori. Come il progetto di un libro autobiografico, un film per la televisione e uno destinato al cinema. 

L’America è andata in fibrillazione dopo il verdetto della Corte d’appello, annuncio che è stato ritrasmesso da tutte le televisioni. “Amanda assolta.„ A Seattle, il silenzio è stato interrotto dai fragorosi applausi e dalle urla festose dopo la sentenza di scarcerazione.

Da Washington, il dipartimento di Stato ha fatto pervenire i suoi ringraziamenti alla giustizia italiana per la sua “considerazione„ in questo caso decisamente molto complicato. 

“La vittima dimenticata„  

La stampa britannica, rende omaggio a Meredith Kercher, “la vittima dimenticata„.

La famiglia Kercher a Perugia, ha commentato il verdetto con dignità. Stéphanie e Lyle, i fratelli di Meredith, hanno dichiarato di “credere nella giustizia italiana e di rispettare la sentenza„. Tuttavia, dicono di non poter accordare il loro perdono fino a quando tutti i colpevoli non verranno condannati. David Cameron, il primo ministro britannico, ha trasmesso loro un messaggio di sostegno.

Articolo correlato: Amanda Knox un milione di dollari per cambiare immagine

Ultimo aggiornamento 05 ottobre 2011 ore 10,35

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta