Amanda Knox e il suo calvario, una storia che vale milioni

9 ottobre 2011 13:171 commento

La storia di Amanda Knox, incarcerata per quattro lunghi anni, quindi, prosciolta dall’omicidio della sua coinquilina Meredith Kercher, potrebbe rendere milioni di dollari alla giovane americana, se decidesse di divulgare il suo “calvario” nelle librerie, alle televisioni e al cinema.

Se potessi arrivare ad Amanda Knox come cliente, non mi farei scappare l’occasione!”, dichiara all’AFP Charlotte Gusay, agente letterario di Los Angeles.

È una delle storie più grandiose che si siano mai verificate in questi anni. Secondo il mio punto di vista, potrebbe far guadagnare molto, molto denaro. Potrebbe firmare contratti con grandi editori per un libro, piuttosto che un film o un telefilm tratto proprio dalla sua vita, potrebbe partecipare a conferenze ed essere invitata in tutte le grandi reti televisive”, aggiunge, ma con una riserva:  “Certamente questo dipende solo la lei è Amanda che deve volerlo”. Precisa l’imprenditrice Gusay.

Sandra Dijkstra a capo di una delle più importanti agenzie letterarie a San Diego (Stati Uniti), stima che un libro sulla vita di Amanda Knox sarebbe potenzialmente un bestseller.

“Dopo aver trascorso quattro anni in prigione, penso che debba avere una lunga storia da raccontare. Oppure verrà aiutata da qualcuno che l’aiuterà ad inventare la drammatica vicenda”, dice all’AFP Sandra Dijkstra.

La giovane americana, assolta lunedì scorso dalla Corte d’Assise d’appello di Perugia, dopo aver ricevuto una condanna a 26 anni di carcere, dal giudizio di 1° grado,  “è bella, ha un bel sorriso e ha vissuto un lungo calvario”, spiega  Dijkstra. “In più, la storia ha un bel finale. E oggi la gente vuole che i film finiscano bene”.


Dal canto suo,  l’agente Gusay è sicura che se Amanda Knox dovesse scrivere un libro “che racconta i fatti reali della sua storia, potrebbe ottenere, dal suo editore, tra gli 800.000 e 1,5 milioni di dollari”.

Dijkstra garantisce che un contratto tra la sua società e  Amanda Knox potrebbe raggiungere “parecchi milioni di dollari” includendo i diritti d’autore del libro venduto all’estero. L’unica ombra della vicenda è il ricorso che verrà presentato alla Corte di Cassazione.

“C’è stato un insolito interesse per la vicenda, tuttavia gli  editori pensano:  Quando uscirà il libro, fra circa un anno, le persone saranno ancora interessate a tutto ciò?”, osserva Dijkstra.

Potrebbe giocare contro anche il tempo, secondo Ed Epstein, scrittore e specialista dell’economia hollywoodiana, che afferma: “Occorrono due anni per realizzare un film a Hollywood. E allora che ne sarà la storia di Amanda Knox nel 2014?”, osserva Epstein che punta piuttosto su un telefilm, il quale con i suoi tempi di produzione e di distribuzione è nettamente più veloce del grande schermo.

Un telefilm sulla vita di Amanda Knox era già stato diffuso negli Stati Uniti, nel 2010, dalla rete televisiva  codificata Lifetime.

Qualunque siano gli introiti che Amanda Knox trarrà dalla sua vicenda, contribuiranno, certamente, a rimborsare i debiti contratti dalla sua famiglia per averla fatta scarcerare. Nessuna cifra ufficiale è stata resa nota,  ma dovrebbero, largamente, superare il milione di dollari. Solo la nonna di Amanda si è indebitata per circa 250.000 dollari.

Articoli correlati: Amanda Knox un milione di dollari per cambiare immagineAmanda Knox capitalizza la sua celebrità

Ultimo aggiornamento 09 ottobre 2011 ore 15,15






Tags:

1 commento

Lascia una risposta