Ascoltare l’eco delle stelle

27 giugno 2012 10:360 commenti

Ascoltare l’eco delle prime stelle? Potrebbe essere realmente possibile o almeno è quanto sostiene un recente studio pubblicato sulla rivista Nature. Il gruppo di ricercatori condotto da Rennan Barkana dell’università israeliana di Tel Aviv, ha condotto uno studio sulla distribuzione dei primi astri che si sono formati nell’universo: secondo la loro teoria sarebbe possibile poter ascoltare il segnale emesso da queste prime stelle nel momento della loro formazione.

Anche se lo studio della formazione delle prime stelle, risalenti a circa 180 milioni di ani fa resta un tema molto difficile da decifrare, secondo i ricercatori le stelle nel momento del processo di formazione emettono un segnale acustico molto potente, una sorta di eco. Questo accade perché sembra che nell’universo primordiale, la materia oscura e quella ordinaria si muovevano con velocità diverse tra loro e questo causò a una soppressione dei processi di formazione stellare lasciando anche un eco che i rcercatori sarebbero riusciti a ricreare attraverso una simulazione.


BUCO NERO DIVORA STELLA IN TEMPO REALE


Questo è reso possibile per il fatto che la soppressione della formazione delle stelle in alcune regioni lascia un’oscillazione acustica che viene rilevata attraverso una serie di radiazioni. I ricercatori sostengono che il presunto segnale potrebbe essere captato attraverso il radiotelescopio Murchison Widefield Array (Mwa) che al momento è in costruzione in Australia. Il nuovo telescopio dovrebbe garantire una sensibilità senza precedenti andando ad osservare frequenze fino ad ora inaccessibili, comprese fra 50 e 100 megahertz, rispetto alle frequenze attuali che vanno da 80 a 300 megahertz.






Tags:

Lascia una risposta