Aumentano le disuguaglianze tra i bambini secondo il rapporto di Save the Children

20 novembre 2012 18:400 commentiDi:

La questione delle disuguaglianze, interne ad ogni Paese e tra Paese e Paese, sembra essere la sfida del futuro. Le disuguaglianze aumentano e colpiscono molti aspetti della vita delle persone, dalla salute e aspettativa di vita, all’alimentazione, all’abitazione, al reddito e alla qualità della vita.

Il rapporto delle disuguaglianze è pesante soprattutto nei Paesi in via di sviluppo e quando riguarda i bambini, ma anche in Europa e negli Stati Uniti il problema è rilevante.


Per quanto riguarda i bambini, il rapporto “Nati Uguali” di Save the Children, che è stato comunicato nella Giornata Mondiale per l’Infanzia e che considera i dati di 32 Paesi, mostra come negli ultimi vent’anni si è arrivati al livello più alto di disuguaglianza verso i bambini più poveri. L’aumento della differenza tra bambini ricchi e poveri è aumentato del doppio rispetto a quello tra gli adulti. La crescita nel rapporto e nella disuguaglianza tra bambini poveri e bambini ricchi è del 35% rispetto al 1990. Questo significa, come conseguenza più importante, che il tasso di mortalità infantile sotto i 5 anni e due volte più alto nei bambini poveri rispetto a quelli ricchi.

Il rapporto di Save the Children afferma che la disuguaglianza rilevata rappresenta:

“Una condizione che influisce drammaticamente sulla loro salute, istruzione e possibilità’ di sopravvivenza, esponendoli maggiormente alle malattie, al ritardo fisico o mentale, e all’abbandono scolastico”.






Tags:

Lascia una risposta