Aumento consumo cotechini e zamponi per Capodanno

30 dicembre 2012 20:150 commenti

Ci sono alcune pietanze che non possono assolutamente mancare nel menu di Capodanno: lenticchie, cotechino e zamponi la faranno da padrona nel cenone di domani sera e anche durante il pranzo del giorno dopo.

Le famiglie italiane sono sempre state amanti delle tradizioni, anche di quelle seguite per tener fede a una credenza della quale non sempre si conoscono le origini.

 Biografia Rita Levi Montalcini

Certo è che mangiare due lentichhie la sera di San Silvestro vuol dire auspicare più soldi per l’anno successivo.

Mai come adesso, si sa, gli italiani ne avrebbero bisogno.


 Carriera Rita Levi Montalcini

Il cotechino e lo zampone, invece, sono due pietanze che rappresentano in pieno il clichet di fine anno.

Principalmente appaiono sulle tavole solo durante questo periodo e, soprattutto, durante l’ultimo giorno dell’anno e il primo giorno del nuovo anno.

Quest’anno il trend impone di risparmiare e di dar vita ad un cenone Low Cost, perché la crisi si fa sentire,soprattutto al Mezzogiorno.

Eppure, gli italiani non intendono rinunciare a cotechini e zamponi.

I consumi sono aumentati dell’8% rispetto allo scorso anno. In totale sono stati venduti circa sei milioni di chili di cotechino e zampone, pronti ad essere messi sulle tavole della Penisola.

I dati provengono da Coldiretti. E si tratta, tutto sommato, di stime molto positive per questo tipo di mercato.

Pensare che il 62& degli italiani, ovvero in media due italiani su tre, metteranno in tavola questo speciale e tradizionale insaccato.






Tags:

Lascia una risposta