Bimbo muore lo curavano con medicine omeopatiche

22 ottobre 2011 11:580 commentiDi:

Un bimbo di 4 anni, Luca Monsellato di Miggiano (Lecce) è giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Tricase senza vita, nelle prime ore della mattinata di giovedì.

Una morte tragica che potrebbe essere collegata ad una crisi respiratoria dovuta ad un rigurgito che ha colpito il piccolo dopo aver bevuto un sorso di tisana.

Il padre, dottor Marcello Monsellato, 56 anni, medico omeopata, ha dichiarato che Luca aveva una gastroenterite o un’influenza. “Gli abbiamo dato un bicchiere di tisana al finocchio e la situazione è precipitata”.


Ora i genitori sono stati iscritti nel registro degli indagati con la pesante accusa di omicidio colposo. Presente infatti l’omissione di cure a fronte di un grave e perdurante quadro patologico. Il bimbo, affetto da una gastroenterite e da una bronchite, sarebbe stato curato con medicinali omeopatici.

Il bimbo accompagnato dagli stessi genitori al pronto soccorso quando è arrivato era ormai cianotico e stentava a respirare. Per lui non c’era più nulla da fare. I successivi riscontri clinici avrebbero, però, evidenziato un quadro medico preoccupante. Il bimbo, infatti, appariva denutrito e sul suo corpicino vi sarebbero stati evidenti segni di ecchimosi.

L’autopsia prevista per oggi dal medico legale Alberto Tortorella e dal pediatra Leopoldo Ruggiero, svelerà quindi la causa precisa della morte del piccolo Luca. Tuttavia all’esame autoptico presenzierà anche il medico di parte nominato dai genitori.

Ultimo aggiornamento 22 ottobre 2011 ore 13,58






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta