Buco nero divora una stella in tempo reale

4 maggio 2012 09:210 commenti

Un buco nero divora e digerisce una stella: è quanto sono riusciti a osservare praticamente in tempo reale i fortunati astronomi dell’Università Johns Hopkins di Baltimora. Si tratta di un fenomeno cosmico molto raro che si verifica solo una volta ogni 10.000 anni in una galassia.

Al centro della maggior parte delle galassie (praticamente insiemi di stelle, sistemi e ammassi stellari, gas e polveri) si trovano i buchi neri caratterizzati da eccezionale attrazione gravitazionale: il buco nero si origina quando nella stella, giunta al termine del suo ciclo vitale, si arrestano reazioni nucleari. A quel punto tutta la massa della stella viene compressa verso il suo centro dalla forza gravitazionale.


A seconda della dimensioni, la stella può trasformarsi in una nana bianca, può esplodere in una supernova o può diventare un buco nero (il cui centro è formato da elio) la cui forza gravitazionale è così alta da non lasciar sfuggire neppure la luce. I buchi neri in effetti non possono essere visti, ma la loro presenza è solo ipotizzabile a seguito della radiazione luminosa che si registra nei loro paraggi.

►   METEORA ESPLODE IN NEVADA

Quando una stella si avvicina troppo a un buco nero il suo destino è segnato. Il gruppo di ricercatori coordinato da Suvi Gezari ha potuto assistere, in tempo reale, a un evento raro: una gigante rossa (una stella) che avvicinandosi troppo al buco nero ne è stata lacerata, secondo una “distruzione mareale” (il video della simulazione del buco nero che inghiotte la stella).

La gigante rossa è finita troppo vicino al buco nero, ha cominciato a girare vorticosamente e ha brillato un’ultima volta per poi sparire nel nulla. In base alla curvatura della luce gli astronomi hanno reso noto che lo straordinario episodio si è verificato nell’arco di due giorni nella primavera del 2010.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta