Capacità visiva differente fra gli uomini e le donne

5 settembre 2012 11:260 commenti

Gli occhi degli uomini e delle donne sembrano essere uguali, ma in realtà lo sono solo all’apparenza. Ma è davvero così? Così sembrerebbe almeno stando a uno studio pubblicato sul Journal of Sex Differences secondo cui gli uomini e le donne guardano con occhi completamente diversi.

Le donne sono portate a distinguere meglio e con maggiore attenzione le  sfumature dei colori, mentre gli uomini sono più inclini a decifrare i dettagli delle immagini e gli stimoli in movimenti rapidi. Lo studio, condotto dagli scienziati della City University of New York di Brooklyn e di Hunter, è stato effettuato su un gruppo di uomini e di donne con capacità visive ottime e visione normale dei colori.

Il gruppo è stato sottoposto a una serie di diversi esperimenti e i dati hanno confermato che il tipo di osservazione dei due sessi tende ad essere diversa. Le donne hanno dimostrato di riconoscere con particolare attenzione le sfumature di colori risultanti che risultano impercettibili agli uomini. A dispetto delle donne, gli uomini invece sono riusciti a decifrare immagini sfarfallanti, in movimento anche nei dettagli. Anche la vista dunque si dimostra essere un senso del tutto diverso fra i due sessi come accade anche per l’udito e il sistema olfattivo.

La differenza nella capacità di osservazione risiede proprio negli input di specifici gruppi di neuroni del talamo che si trovano nella corteccia visiva primaria. E visto che questi neuroni, responsabili della capacità visiva, vengono controllati durante l’embriogenesi (il processo di formazione e sviluppo dell’embrione), sembra anche accettabile il fatto che testosterone svolga un ruolo importante in merito determinando una connettività diversa tra maschi e femmine.

Tags:

Lascia una risposta