Carmela Rea indagato il marito Salvatore Parolisi

21 giugno 2011 10:480 commenti

Salvatore Parolisi, il marito di Carmela Melania Rea, la ventinovenne scomparsa il 18 aprile a Colle San Marco, ritrovata morta dopo due giorni nel bosco di Ripe di Civitavella (Teramo), è indagato per omicidio volontario dalla Procura di Ascoli.

Al caporalmaggiore dell’Esercito, in servizio al 235/o Rav Piceno di Ascoli Piceno, proprio questa mattina, gli è stato notificato un avviso di garanzia. 

Parolisi, che fino ad oggi era ritenuto dagli inquirenti parte offesa, ora iscritto nel registro degli indagati, verrà interrogato il prossimo venerdì. 

L’uomo ha sempre sostenuto di essersi recato nel pomeriggio del 18 aprile con la moglie e la figlia di 18 mesi, a Colle San Marco per una gita, in attesa di partire il giorno dopo per la Campania (loro regione di origine), dove, con la sua famiglia, avrebbe trascorso le vacanze di Pasqua. 


Aveva, poi, dichiarato che Melania si era allontanata dal parco giochi, luogo in cui si trovavano tutti e tre,  per andare in bagno e da quel momento era svanita nel nulla, fino al ritrovamento del suo corpo martoriato e senza vita. 

Parolisi si è sempre appellato alla sua innocenza, anche in pubblico, sia in tv sia alla stampa ha sempre dichiarato di essere innocente “L’ho tradita è vero, ma non l’ho ammazzata”. Evidentemente c’è qualcosa che non convince gli inquirenti.

“Mi sento tranquillo”, ha detto Parolisi ad uno dei suoi legali, l’avvocato Walter Biscotti, dopo aver appreso la notizia di essere indagato per il delitto della moglie Melania. L’uomo resta a piede libero a Frattaminore (Napoli), dove trascorre il suo tempo dedicandosi alla figlioletta Vittoria.

Notizie correlate: Carmela Rea giallo su un telefonino 

                                     Carmela Rea perquisizione a casa Parolisi

Ultimo aggiornamento 21 giugno 2011 ore 12,40

 






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta