Cause di invalidità del testamento

30 maggio 2012 15:580 commenti

Al momento della redazione di un testamento è necessario prestare particolare attenzione alle norme in materia contenute nel Codice Civile, altrimenti si rischia di commettere errori che possono determinarne l’invalidità. Le cause che possono di fatto annullare la validità del testamento sono diverse, tra queste figura anzitutto la mancanza delle forme previste dalla legge (olografo, pubblico, segreto e testamenti speciali).

FORME SPECIALI DI TESTAMENTO


Risulta inoltre privo di efficacia il testamento congiunto, ovvero redatto da più persone, oppure il testamento reciproco, ossia contenente clausole di eredità reciproca a favore di due o più testatori. Il testamento è inoltre privo di efficacia qualora sia stato redatto sotto minacce o violenza fisica, quando a spingere il testatore a redigere il documento sia stato un motivo illecito oppure quando si verifica un’incapacità del notaio a ricevere il testamento. Allo stesso modo, non hanno alcuna efficacia le ultime volontà del testatore qualora risulti impossibile individuare con precisione il destinatario del lascito oppure quando nel testamento figuri una condizione illecita o impossibile (ad esempio quando il testatore scrive che un determinato bene dovrà essere assegnato ad una determinata persona solo nel caso in cui questa commetta un determinato illecito).

DIFFERENZA TRA TESTAMENTO OLOGRAFO, PUBBLICO E SPECIALE

Il testamento è invece annullabile, su richiesta della persona che ritiene vengano lesi i suoi diritti, per: violenza, dolo, errore, difetto di forma che non determina l’inefficacia, incapacità di disporre del testatore. In caso di errore, violenza e dolo, in particolare, l’annullabilità può riguardare anche solo una disposizione del testamento, mentre negli altri casi riguarda l’intero testamento.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta