C’è aria di voto anticipato con Berlusconi che preme

7 dicembre 2012 16:120 commentiDi:


I partiti politici si stanno preparando al voto anticipato, sempre più probabile per Febbraio. L’astensione al voto in Senato di ieri del Pdl sul decreto sviluppo ha messo in mostra un partito che non appoggia più serenamente il governo Monti, e per questo si parla di un Berlusconi pronto a dare il benservito all’attuale governo.
  Berlusconi stacca la spina al governo Monti?
Il Pdl potrebbe chiedere oggi al Presidente della Repubblica Napolitano di anticipare le elezioni a Febbraio. Napolitano ieri aveva messo in guardia i partiti su questa eventualità, invitandoli a continuare l’esperienza del governo Monti fino al termine
► Napolitano contro lo scioglimento anticipato delle Camere
Le analisi della situazione politica riportano all’annosa questione Berlusconi-processi-problemi giudiziari. Infatti, sembra che il cavaliere voglia entrare in campagna elettorale prima che arrivi la condanna per le intercettazioni su Fassino.
► Rischio caduta governo
L’idea è che una volta in campagna elettorale i giudici rinvieranno la sentenza a dopo il voto. Ma il Pdl punta anche a rinsaldare l’alleanza con la Lega e arrivare ad una percentuale di voti che porti al pareggio in Senato. Quindi all’ingovernabilità, con la sinistra favorita che rimarrebbe impantanata.
Berlusconi sembra rinvigorito e afferma “solo io posso impedire alla sinistra di andare al governo. Se scendo in campo la sfida si bipolarizza e il centro si svuota”.

 






Tags:

Lascia una risposta