Che cos’ è la sindrome dell’ alienazione parentale

16 giugno 2013 11:470 commentiDi:

genitoriLa sindrome dell’ alienazione parentale, chiamata a volte anche con il nome di sindrome dell’ alienazione genitoriale – e abbreviata con l’ acronimo Pas – è stata descritta per la prima volta d allo psichiatra americano Richard Gardner nel 1984, che per primo teorizzò la sua esistenza.

Il dolore nei bambini

La sua teoria, tuttavia, fin dall’ inizio non ebbe molto seguito, tanto che fu contestato e accusato per la poca chiarezza della sua esposizione. La sindrome, sulla base delle sua descrizione, consisterebbe infatti nell’ abuso psicologico di cui sono in genere vittime i minori, dati in affidamento in caso di separazione o divorzio, da parte di uno dei due genitori in conflitto.


Come misurare il dolore nei bambini

Sebbene il concetto di abuso sui minori non sia ancora mai stato chiarito, neanche dal suo teorico, la sindrome viene spesso utilizzata tuttora nei tribunali, anche se con scarsi risultati scientifici. Il ricorso alla sindrome, infatti, dal punto di vista legale, presuppone l’ esistenza di un presunto condizionamento su un figlio minore da parte di uno dei due coniugi separati.

In Italia, nello specifico, l’ attenzione su questa sindrome è stata riaccesa dal caso del bambino conteso di Padova, ma la Cassazione ha ritenuto non scientifico il ricorso alla sindrome, annullando la sentenza.

 






Tags:

Lascia una risposta