Che cosa è la cheratosi attinica

15 settembre 2013 08:070 commentiDi:

sole1

Se si ha una pelle abbastanza chiara e una età superiore ai 55 anni è possibile andare incontro alla comparsa di cheratosi attiniche, tipiche macchie solari che compaiono sulla carnagione con il passare degli anni in seguito all’esposizione al sole. La cheratosi attinica è dunque una lesione della pelle che colpisce gli individui a secondo del grado di pigmentazione della pelle e del tempo passato al sole senza protezione. Un tempo molto diffusa tra chi svolgeva un lavoro all’aria aperta, oggi risulta particolarmente frequente anche tra coloro che sono amanti dell’abbronzatura.

> Che cosa è la porocheratosi


Le macchie solari raggiungono in genere una dimensione che oscilla tra i 3 e i 6 millimetri e sono solite comparire sulla zone del corpo più esposte alla luce del sole, come braccia, viso e cuoio capelluto nelle persone calve. Con il passare del tempo queste macchie tendono ad aumentare nella dimensione e possono degenerare anche in un vero e proprio tumore della pelle.

Le proprietà dell’uva per la cura della pelle

Al giorno d’oggi, tuttavia, esistono per la cura della cheratosi attinica delle terapie più numerose e più efficaci. Tra queste vi sono la cosiddetta terapia fotodinamica, il trattamento a base di diclofenac sodico e l’imiquimod. Nei prossimi mesi verrà introdotto in Italia anche un nuovo farmaco di origine vegetale per la cura delle lesioni.

Ad ogni modo, la prevenzione attraverso la protezione della pelle con creme solari ed indumenti è la prima cura per le persone a rischio.

 






Tags:

Lascia una risposta