Che cos’è la cirrosi: cause e sintomi

28 novembre 2012 13:190 commentiDi:

In medicina si definisce cirrosi quella patologia del fegato che comporta un processo necrotico degenerativo irreversibile delle cellule dell’organo. In seguito a questo processo le cellule epatiche vengono sostituite da noduli di rigenerazione e tessuto fibroso, con la conseguente sovversione della struttura lobulare del fegato stesso.

La cirrosi può essere causata dall’ingestione di elevate quantità di alcol oppure da virus (B, C, e delta). L’alcol ha infatti un’azione tossica sulle cellule del fegato, gli epatociti, alterandone gli antigeni e rendendoli irriconoscibili al sistema immunitario. I globuli bianchi sono quindi portati a distruggerle. Il metabolismo dell’etanolo, inoltre, è causa di sofferenza epatica e può indurre la necrosi. Esistono poi altre forme di cirrosi, come quella autoimmune, da deficit di un enzima, da sindrome di Budd-Chiari, l’emocromatosi, il morbo di Wilson e la cirrosi cardiaca. Quando le cause non sono individuabili si parla di cirrosi criptogenetica.


In alcuni casi la cirrosi può non dare sintomi, almeno nella sua fase iniziale, ma in una fase successiva possono comparire gradualmente malessere, stanchezza, nausea, e digestione lunga, che in fase più avanzata vengono accompagnati da insufficienza epatica e ipertensione portale. I sintomi più rilevanti della cirrosi sono però costituiti da ittero, foetor hepaticusspider nevi, eritema palmare, perdita dei peli pubici e ascellari, atrofia testicolare, ginecomastia, atrofia mammaria e uterina, febbricola, stato confusionale, emorragie e ascite.






Tags:

Lascia una risposta