Che cos’è l’autismo

15 settembre 2013 14:160 commentiDi:

autismo

L’autismo è una patologia che si presenta sotto forma di sindrome, cioè di un insieme di disturbi che colpiscono in genere in giovanissima età e che sono chiamati disturbi dello spettro autistico. I disturbi dello spettro autistico sono causati da un disordine dello sviluppo organico e nelle persone che li manifestano coinvolgono diverse sfere della personalità tra cui:

L’autismo infantile

  • le capacità di comunicazione
  • le capacità di interazione sociale
  • il comportamento
  • il tipo di interessi prescelti e di attività svolte.

La sindrome dell’autismo si manifesta in genere nei primi 3 anni di vita del bambino, ma i sintomi cominciano a diventare sempre più evidenti a partire già dai 10 e fino ai 20 mesi.

>400.000 italiani soffrono di autismo

In Italia la sindrome colpisce una ristretta minoranza di persone, che oscilla tra il 2 e il 6 per mille dell’intera popolazione. Operando una distinzione di genere, invece, si vedere che ad essere più a rischio sono gli individui di sesso femminile, colpiti 1 volta ogni 4.5 maschi.

Al giorno d’oggi nuove scoperte effettuate sul suolo americano hanno rilevato le possibili cause scatenanti del meccanismo che impedisce il corretto sviluppo delle connessioni tra le cellule nervose, da cui scaturisce la sindrome. Alla base dell’autismo vi sarebbero infatti:

  • inquinamento ambientale
  • fattori auto – immunitari
  • alterazioni mitocondriali
  • stress in gravidanza.

 

Tags:

Lascia una risposta