Chi è il sostituto di Chavez

6 marzo 2013 07:580 commenti

Nicolas Maduro è il delfino di Hugo Chavez. Lo ha deciso alcuni mesi fa proprio il presidente del Venezuela, alla vigilia di un viaggio a Cuba per affrontare una delicatissima operazione.

L’ascesa di Maduro al potere è emblematica. E’ partito come autista di autobus ed è diventato il fedelissimo vice di Chavez. Il successore designato. L’uomo di cui fidarsi. Per lui il leader bolivariano ha sempre speso parole d’elogio, quasi come a voler spianargli la strada.


Così facendo, Nicolas Maduro è diventato uno degli uomini fondamentali all’interno del governo di Caracas, in particolar modo per ciò che concerne la politica estera. Adesso, dopo la morte di Chavez, assume l’interim in attesa delle nuove elezioni presidenziali cui parteciperà come candidato dello schieramento governativo. E ha di fronte il difficile compito di raccogliere consensi in un Paese profondamente diviso, oltre che quello di tenere unito il movimento chavista.

Maduro vs Cabello

Ci riuscirà? Difficile dirlo. Di certo, Maduro non ha la personalità e il carisma che hanno reso Chavez un fenomeno politico. Agli occhi della gente passa come un dirigente moderato per gli standard del chavismo. Non si può dire lo stesso dell’attuale presidente del Parlamento, Diosdado Cabello, vicino alle forze armate e nello specifico uomo chiave nei rapporti internazionali, a partire da quelli con Fidel e Raul Castro.






Tags:

Lascia una risposta