Cimitero di mammuth scoperto in Serbia

15 giugno 2012 09:300 commenti

La notizia di una sensazionale scoperta archeologica arriva stavolta dalla Serbia. Sembra infatti che nella miniera di carbone di Kosotolac, nel bacino minerario di Drmno, nella Serbia orientale, sia stato rinvenuto quello che potrebbe essere a tutti gli effetti un cimitero di mammuth.

Gli archeologi hanno riportato alla luce i resti di sette scheletri degli enormi mammiferi, gli antenati dei moderni elefanti. Pochi giorni prima era stato individuato anche un altro scheletro e già nel 2009 era stato rinvenuto nella stessa zona lo scheletro di un esemplare femmina di mammuth, chiamata Vika.


La scoperta si profila davvero come straordinaria anche perché finora sono stati ritrovati meno di 30 scheletri di mammuth in ogni angolo del pianeta. A rendere particolarmente interessante il ritrovamento è il capo degli archeologici, Miomir Korac che sottolinea l’importanza della scoperta dato che si tratterebbe del primo cimitero di mammuth rinvenuto.

►  SCHELETRI DI VAMPIRI RITROVATI IN BULGARIA

La scoperta è avvenuta ovviamente per caso quando i macchinari hanno cominciato ad estrarre delle ossa gigantesche, successivamente danneggiate proprio dalle macchine. Tutti gli scheletri sono stati ritrovati all’interno di una fessura del terreno lunga circa 100 metri, ma non è stato facile a che perché all’inizio gli scavi sono stati bloccati dalle piogge torrenziali. A quel punto si è intuita la possibile portata della scoperta. Il cimitero si troverebbe relativamente vicino al sito di epoca romana Viminacium, collocato a 90 km a sud est di Belgrado, ma gli archeologi devono ancora completare gli scavi.






Tags:

Lascia una risposta