Clamoroso arresto a Milano vice presidente regione finisce in manette

30 novembre 2011 12:070 commenti

Il vicepresidente del consiglio della Regione Lombardia, Franco Nicoli Cristiani, 68 anni, bresciano, del Pdl, è stato arrestato alle prime luci di questa mattita, dai carabinieri di Brescia.  

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip Bonamartini nell’ambito di un’inchiesta per una presunta tangente da 100mila euro. Il funzionario sarebbe accusato di corruzione e traffico illecito di rifiuti. 


L’operazione che ha coinvolto 150 carabinieri e militari del Ris, segue alle intercettazioni telefoniche iniziate qualche mese fa, che avrebbero un ruolo determinante al fine del mandato di arresto firmato dal Gip di Brescia, nei confronti del pidiellino Nicoli Cristiani, deportato nella caserma del comando dei carabinieri in Piazza Tebaldo Brusato. 

Sono dieci le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla procura di Brescia, oltre a quella che ha visto l’arresto del vicepresidente della Regione Lombardia, c’è anche il nome di Giuseppe Rotondaro, coordinatore dello staff dell’Arpa. 

Ultimo aggiornamento 30 novembre 2011 ore 13,07






Tags:

Lascia una risposta