Come finanziare il proprio partito attraverso la dichiarazione dei redditi

6 aprile 2014 16:450 commentiDi:

730

E’ stata approntata dall’Agenzia delle Entrate la scheda per finanziare il proprio partito attraverso la dichiarazione dei redditi. Sulla base di quanto previsto dal decreto legge n. 149 del 2013 tutti i contribuenti che lo vorranno, anche coloro che dal un punto di vista fiscale non sono tenuti alla presentazione della denuncia dei redditi, potranno devolvere il due per mille dell’IRPEF al proprio partito.

Sulla nuova scheda che dovrà essere utilizzata per la devoluzione sono quindi in tutto presenti undici sigle, undici nomi corrispondenti ai partiti che hanno aderito alla proposta di legge. I partiti finanziabili con la dichiarazione dei redditi 2014 sono infatti:

  • Movimento politico Forza Italia
  • Lega Nord per l’indipendenza della Padania
  • Partito autonomista trentino tirolese
  • Partito socialista italiano
  • Partito democratico
  • Sinistra ecologia libertà
  • Südtiroler volkspartei
  • Scelta civica
  • Udc
  • Union valdôtaine.

Restano esclusi per scelta dalla lista il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo e il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano. La compilazione della scheda appare molto semplice, perché dovrà essere compilata con i dati relativi al contribuente che effettua la scelta e l’indicazione del partito prescelto.


Chi potrà finanziare i partiti attraverso la dichiarazione dei redditi

Potranno devolvere il 2 per mille dell’IRPEF alla propria formazione politica preferita i contribuenti che:

  • presentano la dichiarazione dei redditi attraverso il modello 730
  • presentano la dichiarazione dei redditi attraverso il modello Unico Persone Fisiche
  • si trovano nella condizione di lavoratori dipendenti rispetto ad un unico datore di lavoro e proprietari della sola abitazione di residenza, quindi non tenuti alla presentazione della dichiarazione dei redditi.

Dove presentare la scheda per il finanziamento dei partiti attraverso al dichiarazione dei redditi

La scheda per il finanziamento dei partiti debitamente compilata andrà quindi presentata:

  • al proprio sostituto d’imposta
  • all’intermediario che offre assistenza fiscale – CAF o libero professionista
  • in busta chiusa presso qualsiasi ufficio postale presente sul territorio nazionale.





Tags:

Lascia una risposta