Come funziona l’olfatto

4 maggio 2013 11:530 commentiDi:

fiore_nuovoL’ olfatto, insieme alla vista, all’ udito, al tatto e al gusto è uno di quegli importantissimi cinque sensi grazie ai quali gli esseri umani possono entrare in contatto e relazionarsi con l’ ambiente che li circonda.

Ritrovare la memoria grazie ai profumi del nostro passato

Ma come funziona in realtà l’ olfatto, attraverso cui percepiamo tutti gli odori attorno a noi?

L’ olfatto è generato da una serie di recettori specifici della mucosa olfattoria, che si trova in uno spazio molto piccolo situato dietro alla radice del naso. Quando i recettori vengono colpiti da molecole odorose questi ultimi producono uno stimolo che i nervi olfattori trasmettono al cervello.La zona del cervello preposta ha poi il compito di decodificare lo stimolo ricevuto e di restituircene il significato.

> Il rosmarino aiuta la memoria

Al contrario di quanto normalmente si è portati a credere, anche i sapori sono per la maggior parte veicolati attraverso i recettori dell’ olfatto e non attraverso quelli del gusto. I sapori sono dunque sostenuti da sensazioni olfattive e non gustative, anche per una questione di quantità intrinseca dei recettori.

Una prova di questo fenomeno è ottenibile quando si è affetto dal comune raffreddore e la sola chiusura del naso impedisce l’ avvertimento dei sapori.

Tags:

Lascia una risposta