Come mettere al sicuro i dati personali del telefono

19 settembre 2014 22:390 commenti

Gli smartphone sono dei veri e proprio computer e questo fa sì che spesso, per diletto o per lavoro, si custodiscano al suo interno dati personali, non solo password per l’accesso alla posta elettronica o ai social ma anche foto e video molto personali. Come proteggere questo bagaglio?

Per proteggere il proprio smartphone, il primo consiglio che danno gli esperti, è quello di non usare le password che si usano su internet. Meglio affidarsi ad un gestore di password per i servizi online e per tutti gli altri siti. In questo modo i ladri, pur entrando in possesso del telefono del telefono non lo riescono ad usare bene. Per le password il problema si supera nascondendole dietro un gestore di password come LastPass per Android.

> Apple cambia il sistema di sicurezza dopo l’hack di iCloud


In secondo luogo si consiglia di usare sempre le impostazioni di sicurezza e bloccare le applicazioni sensibili, facendo in modo che vi si possa accedere soltanto scrivendo una password, memorizzata nel dispositivo che abbiamo appena indicato. Un’altra precauzione importante è quella di proteggere la rete schermandola. Non renderla disponibile e crittografarla sempre.

> Come mettere al sicuro le proprie foto sull’iCloud

Siccome si naviga in rete con il telefono, può essere comodo anche dotarsi di un antivirus. Se si posseggono più dispositivi, ai fini della sicurezza, è meglio crearsi account separati e crearne sempre uno generale.

Infine si consiglia di fare periodicamente un backup dei dati. Qualcuno installa anche una specie di antifurto che consente di localizzare il telefono, a patto che siano disponibili il GPS o la rete interne. Se poi il telefono viene rubato lo stesso allora la speranza è quella che abbiate richiesta la possibilità di cancellare tutti i dati davanti ad un furto.






Tags:

Lascia una risposta