La correzione della prova scritta del concorso scuola sarà trasparente?

16 febbraio 2013 10:300 commentiDi:


In questi giorni si stanno svolgendo le prove scritte del concorso della scuola con un calendario che considera le diverse classi di concorso. Le scuole stanno rispondendo bene a livello organizzativo, anche se non mancano i casi di controlli negligenti e di confusione nella gestione della prova scritta.
Si sono svolte per prove scritte per le classi di concorso AO34 Elettronica, A019 Discipline Giuridiche, A036 Filosofia, Psicologia e Scienze dell’Educazione, A037 Filosofia e Storia, A060 Scienze Naturali, A020, A029 Educazione Fisica.
Finite le prove scritte si passerà alla valutazione e qui la situazione potrebbe essere aperta a critiche. Tra i candidati c’è chi chiede di assistere alla valutazione. In effetti, la procedura prevede che prima si legga e si valuti il compito e poi si veda il nome del candidato, che si trova su una busta più piccola. C’è però chi vorrebbe assistere alla valutazione per essere certo che la procedura venga rispettata.
I criteri che ogni commissione dovrà considerare sono la “pertinenza”, la “correttezza linguistica”, la “completezza” e la “originalità”. A ogni domanda verrà attribuito un punteggio intero da zero a dieci. La votazione complessiva della prova scritta sarà data quindi dalla somma delle votazioni attribuite a ciascuna domanda. Per superare la prova scritta si deve arrivare a una votazione minima di 28/40 nel caso di prove da quattro domande e di 21/30 nel caso di prove composte da tre domande. Il punteggio massimo per le prove scritte è di 40 punti.

 






Tags:

Lascia una risposta