Cosa è l’epigenetica

14 aprile 2013 12:280 commentiDi:

Epigenetica è una parola che sta tornando di moda grazie ad una serie di studi scientifici recentemente pubblicati nel campo.

Scoperte nuove varianti genetiche che aumentano rischio cancro

Ma di che cosa si occupa, esattamente, l’epigenetica?

L’epigenetica è in realtà quella branca della genetica che studia l’interazione di tutti i geni con l’ambiente in cui questi sono inseriti. Dalla costante interazione tra i geni e l’ambiente, infatti, si sviluppano le caratteristiche peculiari di ogni essere vivente (il cosiddetto fenotipo).

Scoperta predisposizione genetica all’effetto placebo


Il termine epigenetica, di origine aristotelica, venne usato in realtà per la prima volta all’inizio del secolo scorso dal genetista anglosassone Conrad Waddington, che visse fra il 1905 e il 1975, che lo usò per descrivere quell’insieme complesso di fenomeni che porta dal genotipo al fenotipo, ovvero per descrivere la scienza che studia, per dirla con le sue parole, le “interazioni dei geni con il loro ambiente che danno vita al fenotipo”.

Il concetto di base su cui si fonda l’epigenetica è infatti quello secondo cui da uno stesso tipo di patrimonio genetico possono manifestarsi diversi tipi di fenotipi. Il tipico esempio da manuale è costituito dal caso dei gemelli monozigoti.

L’ambiente e i comportamenti alimentari, o fisici, o psichici, infatti, sono in grado di influenzare il patrimonio genetico, cioè l’epigenoma, che si trasmette modificato, a volte, anche per via transgenerazionale, cioè dai genitori ai figli.






Tags:

Lascia una risposta