Cosa sono i farmaci omeopatici

20 aprile 2013 09:350 commentiDi:

omeopatia

Qualcuno la chiama medicina alternativa, con l’ovvio intento di sottolineare la sua sostanziale differenza rispetto alla medicina tradizionale. Qualcun altro, invece, preferisce chiamarla medicina integrativa per rimarcare il suo livello di complementarità e continuità rispetto a quest’ultima.

Rimedi omeopatici contro le verruche

Stiamo parlando, naturalmente, dell’omeopatia, che propone, al posto delle normali cure, dei farmaci basi su altri principi attivi e prodotti secondo diverse modalità.

Cure omeopatiche per la rinite allergica

Per la produzione dei farmaci omeopatici, infatti, vengono in genere utilizzate delle sostanze appartenenti al regno animale, minerale e vegetale che sono sottoposte ad una serie di necessari trattamenti prima di essere rilasciati come veri e propri rimedi farmacologici.

Dal regno animale, ad esempio, si estraggono tutta una serie di veleni che provengono da serpenti, insetti e rane. Si tratta però di animali allevati in genere in cattività, sottoposti a rigidi controlli.

Dal regno minerale, invece, si estrae in genere calcio, zolfo, grafite, sali, metalli e metalloidi, tra cui l’oro.

Dal regno vegetale, infine, si prendono in genere foglie, fiori, gambi e steli, ma anche radici, cortecce e legni, che si utilizzano allo stato fresco.

Tags:

Lascia una risposta