Cos’è l’equinozio d’autunno

23 settembre 2014 15:210 commenti

Dopo un’estate che non è mai arrivata, adesso anche l’autunno temporeggia in un continuo dilazionare le stagioni nell’anno solare. Eppure, astronomicamente, il 23 settembre coincide con l’equinozio d’autunno. Cosa succede agli altri in questo giorno?

doodleequinozio2
Chiunque finora non avesse mai tenuto a mente solstizi ed equinozi, adesso è aiutato da Google che prontamente, per ogni giorno importante dell’anno, prepara un Doodle celebrativo. L’equinozio d’autunno non sfugge a questa logica.

> Svelato il mistero di Stonehenge?


Questo evento astronomico non accade tutti gli anni nello stesso giorno. La data precisa, quest’anno, è il 23 settembre, alle 4.29 della notte. Cosa succede a quest’ora? Tecnicamente il sole incrocia il piano dell’Equatore perpendicolarmente nel punto degli equinozi. Il punto dell’Equinozio d’autunno è detto anche punto della Bilancia. Durante gli equinozi il periodo di esposizione alla luce del Sole e il periodo notturno, hanno la stessa durata.

Gli equinozi si alternano ai solstizi nel dettare il ritmo delle stagioni. Con gli equinozi prendono il via l’autunno e la primavera. I solstizi, invece, danno il via all’estate e all’inverno. Questo per quanto riguarda le stagioni astronomiche. In realtà esistono anche le stagioni meteorologiche che iniziano una ventina di giorni prima rispetto a solstizi ed equinozi e hanno una durata approssimativa di tre mesi. Le stagioni meteorologiche sono più precise di quelle astronomiche e, nelle zone con climi temperati, rendono visibile le variazioni climatiche tipiche dell’anno.






Tags:

Lascia una risposta