Costa Concordia il comandante preso dal panico ha abbandonato la nave

20 gennaio 2012 12:550 commentiDi:

“Il nostro capitano, forse, ha fatto tutto il possibile ma purtroppo ha anche commesso un grave errore”, ha dichiarato Benigno Ignacio, un cuoco della nave naufragata all’Isola del Giglio venerdì 13 gennaio, al giornale filippino Daily Inquirer. “Il suo sbaglio è stato quello di avere abbandonato la nave mentre l’equipaggio”, tra i quali i filippini, “cercava di mettere in salvo i passeggeri„, sostiene il dipendente di Costa Crociere. 

Eugen Pusyo, steward sulla Costa Concordia, ritiene che il comandante Francesco Schettino abbia salvato molte vite umane virando la nave e portandola il più possibile vicino alla riva, dopo l’impatto. Ma anche lui sostiene “ha commesso l’errore di abbandonare la nave immediatamente, prima che tutti i passeggeri venissero evacuati„, afferma Eugen al Manila Bulletin. 

Scene da caos 


“I passeggeri hanno iniziato a farsi prendere dal panico e la maggior parte di loro non indossava i giubbotti di salvataggio„, ha aggiunto lo steward, che descrive  scene di caos sui ponti. “Si aveva l’impressione di essere sul Titanic (…). Si sono fatti collocare alcuni bambini nelle scialuppe affinché potessero essere salvati„, racconta. Erano circa 300 i filippini che lavoravano a bordo della nave da crociera naufragata, e molti sono rientrati al lavoro ieri. 

Alcuni passeggeri intervistati hanno detto che il numero delle lance di salvataggio sono state sovraccaricate e  azionate solo per merito dell’equipaggio e dei cuochi  “degli angeli filippini„ dicono alcuni sopravvissuti, che aggiungono “trasformati in marinai improvvisati”.

Undici persone sono le vittime della sciagura e 24 sono ancora disperse. 

Il comandante, Francesco Schettino, imputato di omicidio multiplo per imprudenza, naufragio per essersi sospinto troppo vicino agli scogli dell’Isola del Giglio e abbandono della nave, è agli arresti domiciliari a Meta di Sorrento, sua residenza, sulla costa amalfitana.

Articolo correlato: Costa Concordia tra i dispersi una bimba di cinque anni

 

Ultimo aggiornamento 20 gennaio 2012, ore 13,55






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta