Costa Concordia riprese ricerche superstiti

19 gennaio 2012 10:130 commentiDi:

Le ricerche sono state riprese questa mattina, per tentare di ritrovare superstiti a bordo del relitto della Costa Concordia, la grande nave da crociera naufragata venerdì 13 gennaio, sulle coste della piccola isola del Giglio. Il bilancio provvisorio del tragico incidente è attualmente di 11 morti.

Sommozzatori ed esplosivi

“Le prove realizzate durante la notte si sono rivelate  positive ed abbiamo fin da ora sommozzatori in azione„, ha dichiarato nella mattinata di oggi un portavoce della Guardia Costiera, Filippo Marini. “Utilizzeremo micro-esplosivi per aprire ulteriori varchi di accesso, dove i soccorritori potranno accedere all’interno della nave per cercare altri superstiti„, ha aggiunto. 

Il lavoro dei sommozzatori è molto difficile,  poiché all’interno devono superare corridoi trasformati “in veri e propri pozzi„ inoltre molte zone dell’interno della nave sono bloccate dalle porte chiuse, da cumuli di mobili e residui di moquette. Ieri un leggero inabissamento della nave aveva costretto le squadre degli operatori a fermarsi, una pausa necessaria delle ricerche che è durata quasi tutto il giorno. 

Il bilancio della catastrofe si stabilisce per il momento ad 11 morti, di cui sei sono stati formalmente identificati: due turisti francesi, un italiano, uno spagnolo e due membri dell’equipaggio, uno peruviano e l’altro ungherese, che era il violinista della band musicale di bordo. Attualmente mancano ancora all’appello 26 persone, tra queste anche le vittime i cui corpi non sono ancora stati identificati. 

Per quanto concerne l’estrazione del combustibile contenuto nei serbatoi della nave (2380 tonnellate di nafta), il pompaggio potrebbe iniziare già da questa giornata, per evitare il grave danno di una marea nera. Questa operazione, che potrebbe durare alcune settimane, è molto complicata poiché occorrerà innanzitutto riscaldare la nafta per renderla più fluida. 

Costa Concordia durante la sua rotta ha urtato una roccia, venerdì 13 gennaio verso le ore 21,30, a circa 200 metri dall’isola del Giglio, solo due ore e mezzo dopo l’inizio del suo viaggio, una crociera nel Mediterraneo partita dal porto di Civitavecchia.

Articolo correlato: Costa Concordia corsa contro il tempo per evitare marea nera al Giglio

  

Ultimo aggiornamento 19 gennaio 2012, ore 11,13

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta