Curiosity atterra su Marte il 6 agosto alla ricerca di vita extraterrestre

30 luglio 2012 11:140 commenti

Tutto pronto per la discesa di Curiosity della NASA su Marte. L’appuntamento è fissato per le 7.31 del 6 agosto, quando la capsula che contiene il rover toccherà il suolo del pianeta rosso sulla superficie del cratere Gale.

L’atterraggio durerà sette interminabili minuti e Curiosity o Mars Science Laboratory Rover per l’esattezza, partito lo scorso novembre da Cape Canaveral, raggiungerà Marte cercando prove di vita passata e presente sul pianeta, in una delle missioni più importanti degli ultimi anni.

Curiosity pesa circa 900 chili ed è molto più grande di ogni altro veicolo arrivato su Marte (come Spirit ed Opportunity): è pronto per la fase più critica della sua missione, l’atterraggio sul pianeta rosso con un sistema mai tentato fino a questo momento, lo Sky Crane. In pratica l’involucro del Curiosity si dividerà in due strutture, il veicolo stesso e la piattaforma Sky Crane che farà scendere con dolcezza e senza traumi, almeno questo è quello che si prevede, il Curiosity sul suolo marziano.


TROVATE FORME DI VITA ALIENA SU MARTE

Una volta portata a termine la propria missione, la Sky Crane si schianterà più avanti sul suolo. Curiosity è dotato di sofisticate strumentazioni, superiori rispetto ai suoi predecessori (dai gruppi di telecamere al alta risoluzione agli spettrometri, dai rilevatori di neutroni al raggio laser in grado di frantumare le rocce) e il costo alto della missione (2.5 miliardi di dollari) fa intuire che le speranze riposte nel veicolo siano importanti. L’esplorazione di Curiosity su Marte si preannuncia essere una delle ultime costose missioni americane verso Marte considerando i tagli subiti dalla NASA (si passerà dai 587 milioni di dollari di quest’anno ai 189 nel 2015).






Tags:

Lascia una risposta