Curiosity pronto a muovere i primi passi su Marte

22 agosto 2012 12:490 commenti

Tutto pronto per i primi passi su Marte di Curiosity, il sofisticato robot-laboratorio della Nasa. Giorno dopo giorno l’attività di Curiosity viene costantemente monitorata: sono appena cominciati i test per muovere i muovere i primi passi sul suolo marziano. Destinazione: il Cratere Gale, luogo di atterraggio di Curiosity che andrà alla ricerca di forme di vita passata.

Il robot-laboratorio ha cominciato a muovere sul posto le sei ruote che gli consentiranno di spostarsi e raccogliere rocce e campioni da analizzare. Intanto gli strumenti di Curiosity hanno cominciato a raccogliere dati per poter studiare la meteorologia marziana e analizzare la composizione del suolo. Rems (Rover Environmental Monitoring Station), la stazione meteorologica di Curiosity, ha già cominciato ad analizzarei dati relativi a temperatura al suolo, la pressione atmosferica e i venti, aggiornandoli ogni ora.

Le condizioni climatiche marziane sono del tutto diverse rispetto alla Terra: secondo le ultime rilevazioni si registrano variazioni di temperatura che vanno da meno 2 gradi a meno 75 gradi, ma solo monitorando con attenzione le condizioni atmosferiche e del suolo Curiosity potrà muovere i primi passi: le prime fasi della missione, cominciate due settimane fa con l’atterragio riuscito dopo i “sette minuti di terrore”, sembrano essere le più delicate.

CURIOSITY È ATTERRATO SU MARTE

Ieri Curiosity aveva mosso per la prima volta il lungo braccio robotico: anche in quel caso si era trattato di test di calibrazione prima di un movimento vero e proprio. Il braccio di Curiosity andrà alla ricerca di campioni di rocce sul suolo che saranno analizzate nel suo laboratorio. Già partita invece l’analisi della composizione del suolo in cerca di tracce di acqua imprigionate nei minerali

Tags:

Lascia una risposta