Da anoressica a modella curvy

29 aprile 2013 11:180 commenti

alice1

Guarire da una malattia come l’anoressia è difficile, ma con la buona volontà e con il coraggio di cambiare è più che possibile. La storia di Alice Jackson, una ragazza di ventisei anni che è passata dall’essere anoressica ad essere una modella oversize, è un ottimo esempio.

Alice, di nazionalità inglese, ha combattuto sin dall’età di diciotto anni con i disturbi legati all’alimentazione. Ha toccato il suo personale ‘fondo’, arrivando a pesare 44 chili. Troppo pochi per una come lei, alta un metro e ottanta. Il calvario di Alice è iniziato nel 2006, quando frequentava per il primo anno la Bournemouth University. Tutto cominciò con una dieta che contemplava solo foglie di lattuga. Naturalmente senza condimenti.

> Manichini oversize in arrivo dalla Svezia


Alice, che ha raccontato la sua storia al “Sun”, ricorda che non si piaceva e che iniziò una dieta proprio per questo. Perdendo il controllo, iniziò a pesare sempre di meno e a mangiare pochissimo. Come se non bastasse trascorreva numerose ore in palestra.

Alla fine si sentiva malata e sempre più stanca. Non avevo le energie necessarie per vivere perché non si nutriva abbastanza. Oggi ricorda l’anoressia come un qualcosa di “orribile“. Una trappola che conduce a pensare solo al cibo e al peso per tutta la giornata. Alice si guardava e si sentiva bruttissima, ossessionata dal cibo e dalle calorie.

La svolta

Il cambiamento, per fortuna, è arrivato. Alice ha chiesto aiuto ai propri genitori. Ha subito un primo ricovero in ospedale. Qui le è stata diagnosticata l’anoressia. Ha trascorso un anno in terapia e, fortunatamente, ha rimesso su peso. Sono passati cinque anni da quel brutto periodo. Cinque lunghi anni dall’inizio dell’incubo ad oggi.

Ora Alice ha un’altra corporatura, che le permetterà di fare la modella per una casa di biancheria intima.

Una modella ‘curvy’, ovvero in carne e con qualche ‘maniglia’ che la rende più sexy e affascinante.






Tags:

Lascia una risposta