Deputato ammette di prendere lo stipendio e di non andare mai in Parlamento

1 aprile 2012 08:420 commenti

L’indignazione corre sul web a causa dell’intervista radiofonica rilasciata dal deputato Massimo Calearo a La Zanzara su Radio 24.

L’onorevole non si è risparmiato, ammettendo di tutto e di più: la Porsche che possiede non è stata certo nascosta al fisco, solo immatricolata in Slovacchia perché lì le spese possono essere scaricate, e il lauto stipendio da parlamentare (12.000 euro al mese) è necessario solo per pagare il mutuo della nuova casa, molto grande come ammette, che ha appena acquistato. Tra l’altro, ha anche ammesso di non andare più in Parlamento a votare perché premere un pulsante “è usurante”.


Il deputato di Popolo e Territorio, già ex Pd e Api, ha ammesso candidamente molto probabilmente da qui alla fine della legislatura neppure si recherà più in Parlamento, meglio rimanere a casa a “fare l’imprenditore”. Sì perché Calearo è anche a capo di un’azienda di antenne con industrie in Tunisia e in Slovacchia e non ci pensa nemmeno lontanamente alle eventuali dimissioni di un lavoro usurante.

Al suo posto subentrerebbe senza dubbio qualcuno del Pd. Non si lascia mancare nessuna scandalosa dichiarazione Calearo quando dice “Due gay che si baciano? Mi fa schifo, lo facciano a casa loro”. Sul web si scatena il putiferio, fra indignazione e accuse nei confronti delle dichiarazioni di Calearo: e mentre viene attaccato anche Walter Veltroni, che lo candidò per la prima volta capolista in Veneto per il Pd portandolo in Parlamento nel 2008, Calearo si difende pubblicamente.


Il deputato smentisce tutto quanto è stato in queste ore riportato dall’intervista e che si può chiaramente ascoltare asserendo che quanto ha dichiarato è stato dovuto al fatto che si è calato al meglio nello spirito irriverente della trasmissione. Nessuno sembra però crederci.






Tags:

Lascia una risposta