Home / approfondimenti / Diminuisce il costo del denaro e scendono i tassi dei mutui nel 2014

Diminuisce il costo del denaro e scendono i tassi dei mutui nel 2014

mutui

Dopo alcuni mesi molto difficili, quelli del 2013, in cui il mercato dei mutui è apparso del tutto fermo, il 2014 ha portato alcune novità nel settore, che sembra vivere una certa ripresa. Sono infatti aumentate il numero delle richieste di mutuo che le famiglie italiane hanno presentato alle banche e agli istituti di credito italiani al fine dell’acquisto di nuove abitazioni e anche il numero delle compravendite immobiliari avutesi nel primo periodo del 2014 è aumentato. 

> In cosa consiste la strategia del loan to value nel mercato dei mutui

Si deve pensare, infatti, che anche gli ultimi dati emanati da Bankitalia, parlano chiaramente di una ripresa del settore nella primavera del 2014, grazie alla diminuzione del costo del denaro e ad una discesa del tasso di interesse dei mutui.

> Che cos’è il Fondo di solidarietà per i mutui

Nel mese di aprile 2014, ad esempio, i tassi di interesse sui mutui sono ulteriormente calati, da un precedente valore del 3,7 per cento ad un valore del 3,63 per cento.

Una tale diminuzione sui tassi di interesse si è avuta anche in merito alle erogazioni di credito al consumo, per le quali si è avuta una riduzione dei tassi di interesse pari al 9,37 per cento nel mese di aprile 2014 da un precedente valore del 9,53 per cento nel mese di marzo.

Ci sono state delle novità anche sulle erogazioni di prestiti alle società non finanziarie, fra cui quelle di importo fino a 1 milione di euro sono risultate livellate ad un tasso del 4,28 per cento, rispetto ad un tasso del 4,20 per cento del mese di marzo.

Invece i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore ad un milione di euro sono stati pari al 2,66 per cento, rispetto al 2,89 per cento di marzo.

Loading...