Dove sono le 70 bombe nucleari italiane

7 ottobre 2014 11:460 commenti

Mentre si prende atto di una forte esplosione in Iran vicino allo stabilimento nucleare di Parchin, è il caso di riflettere sul punto che è stato raggiunto dal nucleare in Italia. Con un referendum popolare è stato rifiutato e messo alla gogna, complice il traino allarmistico che serpeggia nell’opinione pubblica. In Italia, però, di bombe nucleari ce ne sono 70.

Secondo una ricognizione area che è testimoniata dall’Espresso, si fa sapere che nel nostro Paese esistono ben 70 bombe nucleari pronte per essere utilizzate. Ci sono 20 ordigni americani nella base bresciana di Ghedi. I caccia dell’aeronautica militare, volendo, potrebbero sganciarli in ogni momento.

Stop al nucleare in Germania

Ci sono poi altre 50 bombe nucleari nei bunker statunitensi di Aviano. Una presenza che non è priva di rischi e che ha sicuramente anche un costo, benché questi dettagli non siano conosciuti.

> Esplosione in un contesto nucleare in Iran, 2 morti

A Ghedi, dicono gli esperti, la Guerra Fredda non è mai arrivata alla fine. Sotto le ali degli aerei italiani si possono ancora mettere queste armi, questo vuol dire che l’arsenale atomico attivo nel nostro paese è abbastanza elevato. La ricerca della FAS, la federation of american scientists, ha detto addirittura che il nostro paese custodisce il numero di più alto di armi nucleare statunitensi schierate in Europa. Sono 70 ordigni su 180 presenti nel Vecchio Continente. In più siamo anche l’unico paese con due basi atomiche, quella di Ghedi e quella di Aviano.

Ufficialmente, però, questo arsenale in Italia non esiste.

Tags:

Lascia una risposta