Eclissi delle lune marziane osservate da Curiosity

21 settembre 2012 10:000 commenti

Curiosity, il robot laboratorio della Nasa in missione su Marte, continua a fare egregiamente il suo lavoro. Atterrato su Marte per poter ricercare e analizzare tracce e forme di vita passata o esistente, stavolta ha catturato delle immagini spettacolari dal cielo.

La sua fotocamera Mastcam è riuscita a fotografare i transiti delle due lune del pianeta rosso, Phobos e Deimos, proprio mentre stanno eclissando il Sole.

Le immagini, senza dubbio spettacolari, rientrano nelle osservazioni a lungo termine di Curiosity, impegnato non solo nello studio del suolo marziano, ma anche nello studio dei cambiamenti nelle orbite delle due lune di Marte. La luna Phobos si trova in un’orbita che, seppur lentamente, si sta avvicinando a Marte e Deimos, al contrario, si trova in un’orbita che si sta allontanando dal pianeta rosso.


Le osservazioni si Curiosity sono utili anche per poter studiare meglio la struttura interna di Marte: il robot laboratorio compie la sua osservazione da un punto vicino all’equatore del pianeta rosso da dove passano anche Phobos e Deimos andando a transitare davanti al Sole.

PRIME FOTO DI MARTE SCATTATE DA CURIOSITY

Le osservazioni effettuate da Curiosity mostrano il preciso istante in cui la luna comincia la sua sovrapposizione sul disco del Sole e si tratta di un fenomeno raro considerato anche che dura pochi secondi. In che modo però le osservazioni di Phobos e Deimos riescono a dirci qualcosa sulla struttura interna di Marte?

La struttura interna del pianeta non è ancora del tutto chiara, ma è anche vero che il passaggio di Phobos provoca piccole modifiche alla forma di Marte esattamente come la Luna solleva le maree sulla nostra Terra. Marte in sostanza viene modificato a causa della sua composizione interna che a sua volta è in grado di condizionare il cambiamento dell’orbita di Phobos che si avvicina al pianeta. 






Tags:

Lascia una risposta